Scheda dell'opera
  • Tecnologie chimiche industriali

    S. Natoli, M. Calatozzolo

    Nella nuova edizione gli argomenti centrali della disciplina sono sviluppati in maniera da consentire al docente di scegliere le conoscenze da trasmettere

    SCUOLA SECONDARIA DI II GRADOCHIMICAMANUALI E SUSSIDI

 

Le nuove indicazioni ministeriali dell’indirizzo “Chimica, Materiali e Biotecnologiearticolazione Chimica e Materiali” mostrano una tendenza alla compressione dei contenuti ispirandosi ad una logica di “razionalizzazione” delle risorse umane ed economiche anziché alle esigenze della società ed agli obiettivi del processo formativo. In particolare, sono state sacrificate 4 ore settimanali di materie di indirizzo, rendendo necessaria la soppressione di “Chimica-Fisica” per evitare un’eccessiva frammentazione delle discipline chimiche in relazione alle ore a disposizione.

La nuova edizione del manuale accoglie queste indicazioni, assicurando una stretta connessione con la scansione dei programmi ministeriali ma, allo stesso tempo, gli argomenti centrali della disciplina sono sviluppati in maniera da consentire al docente di scegliere le conoscenze da trasmettere, tra tutte quelle indicate nelle indicazioni ministeriali, in base agli obiettivi formativi fissati e di sviluppare gli opportuni approfondimenti.

Le principali novità riguardano i contenuti di “Chimica-Fisica” direttamente correlate alla disciplina di Tecnologie Chimiche che sono state incluse nel piano dell’opera. In particolare:

  • lo studio degli equilibri tra fasi diverse che sono collegati alla trattazione di tutte le operazioni unitarie basate sul raggiungimento di condizioni di equilibrio tra fasi diverse;

  • lo studio della termodinamica e della cinetica chimica, ovvero i cardini teorici che consentono la corretta rappresentazione dei bilanci di materia e di energia e la definizione delle migliori condizioni operative di una reazione, sia per quanto riguarda le rese che le velocità di reazione.

L’apparato didattico. Per ogni capitolo vengono riportati gli obiettivi, le parole chiave, i prerequisiti, il glossario dei termini tecnici e gli esercizi. La parte applicativa è particolarmente curata. Numerosi sono gli esempi svolti e le esercitazioni proposte che, quando possibile, fanno riferimento a casi concreti, grazie anche al materiale tecnico messo a disposizione da alcune aziende del settore. Le appendici riportate alla fine di ogni volume propongono una raccolta di dati utilissima per i calcoli di dimensionamento e le applicazioni numeriche della materia.

Un’ulteriore novità riguarda il trasferimento in rete dei contenuti e delle esercitazioni che possono trarre vantaggio dall’uso degli strumenti informatici, sia per soddisfare particolari necessità di calcolo sia per il reperimento di informazioni.