• Vacanze di Pasqua

    La sorprendente e buffa storia di Peppino e della foca monaca
    Sergio Calzone

Consigliato per le classi II-III

 

Il contenuto. Vacanze di Pasqua ci porta in un angolo molto particolare d’Italia: l’isola di Marèttimo, nell’arcipelago delle Egadi siciliane. Qui, un ragazzo della vicina Favignana trascorre il periodo di vacanza pasquale e viene coinvolto, insieme a una ragazzina tutta pepe dell’isola, in una graduale scoperta di ciò che queste coste possono ancora rappresentare per la salvaguardia degli animali in via di estinzione e, più in generale, per la difesa dell’ambiente, e non soltanto quello marino.
I due si troveranno coinvolti in movimentate avventure per terra e per mare, aiutati, di volta in volta, dai biologi marini del locale osservatorio, dal padre di lei e, in seguito, dall’intera opinione pubblica dell’isola, riuscendo, alla fine, a tutelare la foca monaca che nessuno di loro, tranne gli specialisti, avrebbe mai osato immaginare di poter vedere di persona e libera nel mare. E, poi, tanta collaborazione tra i due li spingerà a frequentarsi in continuazione, tanto che da cosa nascerà cosa…

 

Le motivazioni didattiche. Oltre al piacere della lettura, favorito dalla trama avvincente proposta con una scrittura gradevole, il lettore ha la possibilità di apprendere nozioni nuove sullo stato dei nostri mari e di riflettere sulle conseguenze che un loro abuso da parte dell’uomo potrebbero avere (e in parte già hanno) sulla vita di tutti noi, anche di chi vive lontano dalle coste. L’esperienza diretta, l’incontro con la foca monaca, animale dalla simpatia immediata e irresistibile, costringeranno a prendere atto di quanto rischiamo di perdere e di perderlo in modo irreparabile, per sempre.

 

Gli apparati didattici. L’apparato didattico sui singoli capitoli e sul romanzo complessivo è un valido aiuto per raggiungere obiettivi importanti: verificare la comprensione, riflettere sul testo, giocare con le parole, lavorare in gruppo.

 

  Vacanze di Pasqua_Anteprima.pdf 

Download (PDF, 248KB)