• Delitti di carta

    Percorsi letterari nel genere «poliziesco»
    a cura di Cinzia Medaglia

Consigliato per le classi II-III

 

Un genere letterario. Il «giallo» è un genere di grande fascino e di notevole attrazione per tutti i lettori, e può essere un’ottima occasione per una «iniziazione» alla lettura, grazie ai suoi ingredienti, alla suspence e ai personaggi, positivi e negativi che siano. Attraverso cinque tappe, il volume antologico permette di scoprire i tanti volti della letteratura poliziesca, partendo da alcuni autori molto noti e arrivando fino alle ultime promesse di questi ultimi anni, che, anche in Italia, hanno dato rinnovato vigore a questo filone.

 

I percorsi. Il primo percorso è dedicato alle figure più illustri di investigatori e commissari: Miss Marple, Padre Brown, Ellery Queen fino al commissario Montalbano, diventato famoso per una fortunata serie di film TV.
I racconti di secondo percorso appartengo a quel genere del giallo «malavitoso», la hard boiled, vale a dire il giallo dei duri e dei violenti. Il detective protagonista non è più l’investigatore tranquillo e distaccato che si muove con razionalità verso la soluzione, ma è piuttosto un uomo d’azione che si mischia con criminali e delinquenti e li affronta in modo diretto.
Il terzo percorso ha come protagonisti una serie di «furbi criminali», in grado di stupire per l’astuzia e il guizzo di genio che li rende imprendibili e, per alcuni versi, anche simpatici al lettore.
Gli scrittori del quarto percorso sono i maestri del brivido, a partire da Daphne du Maurier autore de Gli uccelli, a tutti noto per la versione cinematografica di Hitchkock, mentre l’ultimo percorso presenta due grandi maestri del genere: Sir Arthur Conan Doyle e Georges Simenon.

 

  Delitti di carta_Anteprima.pdf 

Download (PDF, 228KB)